Baldo Gucciardi

Baldo Gucciardi

L’attenzione alla sanità è un aspetto fondamentale dei servizi al cittadino: è un indicatore dell’efficienza pubblica, è espressione di civiltà e di rispetto civico. Con questo spirito ho accolto l’incarico di guidare l’Assessorato Regionale alla Salute; lavorando con serietà e trasparenza abbiamo ottenuti risultati importanti, siamo riusciti ad innalzare i livelli dei servizi sanitari regionali e a porre la Sicilia tra le prime regioni italiane per efficienza e innovazione.

RIORGANIZZATA la Rete Ospedaliera Siciliana

Un progetto di innovazione senza precedenti che ha già consentito alla Sicilia di scalare parecchie posizioni, quanto a servizi sanitari. La nostra Regione si assesta così al 7° posto per risultati sul paziente e al 9° per i Lea, i Livelli Essenziali di Assistenza. Garantito ai cittadini il pieno diritto al servizio assistenziale. Sbloccato, inoltre, l’iter delle assunzioni e dei concorsi.

REALIZZATI i primi Centri Pubblici di Procreazione Assistita

Finalmente anche in Sicilia è possibile trovare tecnologie moderne, strutture all’avanguardia e professionalità di rilievo nazionale per aiutare le coppie non fertili ed evitare “viaggi della speranza” lontano dalla Sicilia. I centri pubblici PMA (Procreazione Medicalmente Assistita) sono stati creati a Catania, presso l’ARNAS Garibaldi e a Palermo presso l’ospedale Villa Sofia.

DIAGNOSI
Precoce Autismo

Da oggi in Sicilia è possibile ottenere in maniera semplice e in tempi brevi una diagnosi di autismo o una terapia effettuando le visite specialistiche, gli esami strumentali o le terapie necessarie in un’unica struttura. Si sono ridotti tempi di attesa, grazie al potenziamento della rete assistenziale e alla creazione del primo ambulatorio multidisciplinare, sito all’ospedale “Cervello” di Palermo presso il Centro di Riferimento Regionale per le Malattie Genetiche e Cromosomiche Rare.

APPROVATO il Piano
Socio-Sanitario

Approvato dopo più di dieci anni, mette al centro la persona, affiancando l’assistenza sanitaria a quella sociale. In questo modo le risposte al cittadino sono uniche, efficienti, complete e veloci. È una svolta culturale, un atto di buon senso e di allineamento con le sfide del futuro.

UNICI IN ITALIA ad aver Adottato il Piano Sanitario Migranti

Con l’adozione del piano sanitario migranti la Sanità Siciliana ha garantito la salute dei migranti, dei siciliani e dei cittadini europei. Considerati i frequenti “sbarchi” sulle nostre coste, sono state messe in piedi delle procedure per il primo intervento sanitario e per l’ottimizzazione dei servizi erogati dai centri di prima accoglienza.

EROGATO il Contributo Partorienti Isole Minori

Approvato dopo più di dieci anni, mette al centro la persona, affiancando l’assistenza sanitaria a quella sociale. In questo modo le risposte al cittadino sono uniche, efficienti, complete e veloci. È una svolta culturale, un atto di buon senso e di allineamento con le sfide del futuro.

CREATO il Registro regionale Sclerosi Multipla

È stato creato il “Registro regionale Sclerosi Multipla” che raccoglie le informazioni relative al numero dei pazienti, alle diagnosi, alle patologie concomitanti, ai trattamenti effettuati e agli esiti delle cure

LOTTA ai Tumori

“Dalla Sicilia parte la nuova frontiera della lotta ai tumori”. Sono parole del Ministro alla Salute, Beatrice Lorenzin. Infatti, sono stati realizzati due centri specializzati in oncologia molecolare e in terapia personalizzata, uno a servizio della Sicilia occidentale, l’altro di quella orientale. Sono stati, inoltre, potenziati gli screening oncologici e quelli neonatali con particolare riguardo alle aree a rischio ambientale.

ATTENZIONE alle Carceri

Assicurate, ai detenuti in Sicilia, la prevenzione, la diagnosi, la cura, la riabilitazione attraverso prestazioni analoghe a quelle erogate ai liberi cittadini. Inoltre, sono state messe in atto tutte le misure necessarie per fronteggiare adeguatamente i rischi di autolesione e di suicidio in carcere.